Blog

I tempi di lavoro

Se il ruolo di un giornalista investigativo ti affascina e vuoi scegliere questo flusso di carriera, allora ecco cosa dovresti sapere al riguardo. Clicca per maggiori informazioni su questo campo carriera qui.
I tempi di lavoro
Un giornalista investigativo non ha un lavoro da 9 a 5. È necessario entrare nella radice se la storia e anche bisogno di rispettare le scadenze. Quindi, se siete alla ricerca di un lavoro regolare che consente di bilanciare il lavoro e la vita, allora questa potrebbe non essere l’opzione giusta per voi. Tuttavia, se una storia non ti permette di dormire fino a quando non ottieni tutte le informazioni possibili su di esso, allora questa è la scelta di carriera che dovresti fare.
Non c’è parlare educato
Quando sei un giornalista investigativo devi essere semplice e chiedere tutto direttamente. Non c’è spazio per battere intorno al cespuglio per ottenere le informazioni che si desidera. Se si wat per parlare con qualcuno chiedere direttamente. Se si desidera un rapporto di polizia è necessario chiedere una copia di esso senza esitare. Questo è ciò che è essenziale per questa carriera.
Trattare con i suggerimenti
Quindi hai ricevuto una soffiata e questo ti ha portato a una grande storia. La parte triste è che si otterrà migliaia di suggerimenti e la maggior parte di loro vi porterà da nessuna parte.
Dovresti essere pronto a fare centinaia di round cercando di raggiungere le persone e inviare le tue richieste e, infine, vedendo che la tua storia non viene pubblicata. Ci sono solo poche caratteristiche che arrivano alla pagina di pubblicazione e quindi anche dopo giorni di duro lavoro potresti non ottenere il risultato finale. Potrebbe anche accadere che siete verso la fine della vostra ricerca e avere tutte le informazioni. Ora vuoi ottenere un’intervista per entrare nel punto cruciale. Si tenta di spingere la persona per giorni ad accettare di incontrarti e quando finalmente si finisce per incontrare quella persona si ottiene un vuoto “no comment”.
Conclusione
Se queste istanze ti fanno sbattere la testa allora forse si dovrebbe guardare oltre. Il viaggio di un giornalista investigativo non è facile. Si tratta di un giro accidentato, ma quando alla fine si raggiunge la fine e vedere il vostro duro lavoro ha pagato quando una delle tue storie vengono pubblicate la gioia che si ottiene è totalmente non negoziabile. Il lavoro che fa il giornalista investigativo non è assolutamente come si manifesta nei film. È impegnativo, ma alla fine è un’opzione di carriera che ti dà la massima soddisfazione sul lavoro.