In merito all’uso scorretto del termine “giornalismo d’autore”

L´Associazione Culturale “Gruppo dello Zuccherificio”, in riferimento alle risposte ricevute al suo precedente CS, intende evidenziare che la sua azione non è mirata a screditare il premio Guidarello e neppure i suoi premiati. La nostra critica non va  nemmeno considerata un’accusa ad Alice ed Ellen Kessler, indubbiamente protagoniste della storia della Cultura italiana.

Ribadiamo invece il concetto cardine della nostra osservazione: perché premiare per il Giornalismo d´Autore nella sezione Radio/Televisione personaggi che nulla hanno a che fare con il Giornalismo?

Da quanto leggiamo sulla stampa locale, la risposta di Bruno Vespa alla nostra domanda è stata: “Ritengo – scrive – sia opportuno chiarire l’equivoco che sta alla base delle polemiche di questi giorni sul Premio Guidarello: quando dal 2006 abbiamo deciso di premiare i maggiori artisti televisivi italiani, lo abbiamo fatto ideando un’apposita sezione spettacolo e radio/televisione, proprio per differenziarla dalle premiazioni negli anni precedenti dei maggiori giornalisti televisivi italiani.”

Nel 2005, ultimo anno della giuria presieduta da Sergio Zavoli (e che vedeva presenti Walter Della Monica, Vanni Ballestrazzi, Uber Dondini, Francesco Fuschini, Tonino Guerra, Claudio Marabini e Antonio Patuelli), il premio Guidarello per il Giornalismo d´Autore nella Sezione Televisione venne assegnato a Giovanni Floris (giornalista e conduttore dal 2002 del programma TV Ballaro´).

Nel 2006, primo anno della giuria presieduta da Bruno Vespa (e che vedeva presenti Ferruccio De Bortoli, Stefano Folli, Giancarlo Mazzuca, Cristina Mazzavillani Muti, Giuliano Molossi, Piero Ostellino e Antonio Patuelli) il premio Guidarello per il Giornalismo d´Autore nella Sezione Radio/Televisione venne assegnato a Fiorello (showman e conduttore televisivo). (Fonte: Premio Guidarello,  Dai nostri inviati in Romagna II 1992 – 2011)

Come si può vedere, e contrariamente alla dichiarazione di Bruno Vespa, formalmente non è stata istituita alcuna apposita nuova sezione .

Infatti il presidente di Confindustria Ravenna Guido Ottolenghi, che ringraziamo per la disponibilità, nella sua risposta conferma l’attendibilità della nostra critica affermando che “in effetti è stato dato più spazio alla spettacolarità, premiando personaggi della cultura popolare che hanno fatto la storia della televisione in Italia”.

Rispondiamo infine all’obiezione che definisce la nostra critica non costruttiva: siamo convinti che avanzare dubbi sull’utilizzo corretto delle definizioni e delle parole, rafforzare l’attenzione verso il giornalismo come strumento di formazione della coscienza delle persone ed evitare la deriva spettacolare, limitando la prevalenza della forma sul contenuto, siano punti costruttivi e sui quali si debba aprire un dibattito.

In questi giorni si sono diffuse voci in merito alla nostra eventuale presenza davanti al Teatro Alighieri durante la premiazione.  Ci teniamo a precisare che saremo presenti come Associazione solamente per spiegare il reale motivo del nostro appello a chiunque non ne avesse inteso l’intento.

La nostra intenzione è di mantenere un tono costruttivo e non offensivo; la speranza è che questo sia colto come un segnale della serietà delle nostre intenzioni e della nostra apertura al confronto e al dibattito, invitiamo dunque chiunque si senta affine al nostro appello, ma anche chi eventualmente non ne condivida modalità e/o finalità, ad essere presente domenica per potersi confrontare in merito.

Qui trovate tutte le associazioni, i giornalisti e i liberi cittadini che hanno aderito al nostro appello: Elenco Adesioni


One thought on “In merito all’uso scorretto del termine “giornalismo d’autore”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...