Leghiamo la città con un filo

Leghiamo la città con un filo - Piazza del Popolo - Ravenna
Leghiamo la città con un filo – Piazza del Popolo – Ravenna

Piazza del Popolo coperta e legata da una rete alta e sospesa di nastri colorati. Svegliare la città con quel senso di meraviglia  improvviso che in una parola si chiama stupore.

Questo è il punto di partenza del progetto  “Leghiamo la città con un filo”, un’installazione urbana partecipata, realizzata dal Gruppo dello Zuccherificio che avrà luogo da lunedì 13 a domenica 19 maggio e aprirà la settimana del Grido della Farfalla (scarica il programma qui). E’ un percorso di riscoperta dei rapporti umani nella loro semplicità, di riaffermazione del piacere di stare insieme e di condividere qualcosa, sia esso un muretto, una piazza o un vicinato.
Un semplice filo colorato che ognuno dovrà attaccare alla porta del proprio vicino di casa. Ecco perchè si parla di installazione “partecipata”.  Sarà un cordone che, in tanti piccoli gesti, collegherà  tutte le case di Ravenna e ricorderà a noi e a chi vive accanto a noi che abitiamo vicini e abbiamo ancora qualcosa da condividere.

Che insieme ci si può divertire, ci si può aiutare, scambiarsi un po’ di farina o anche solo un sorriso. Che ricorderà, a chi lo avesse dimenticato, che si é tutti parte di qualcosa.

Quello che viene richiesto ad ogni persona è semplicemente di legare il filo, attaccarvi un post-it con un pensiero per il vicino e di fare una foto (da inviare all’indirizzo gruppodellozuccherificio@gmail.com).

Le foto diventeranno parte di un mostra fotografica durante il Grido della Farfalla. Il filo potrà essere qualsiasi cosa, anche un nastro da regalo, e potrà essere legato in ogni modo. L’unica cosa che si richiede è la fantasia.

Sono già state coinvolte parecchie associazioni e liberi cittadini e la prima reazione al progetto è stata di entusiasmo da una parte ma anche di scetticismo: “ Bella idea, ma pensi che un ravennate lo faccia? ”
Molte persone hanno già confermato che faranno il primo gesto. In fondo, pensandoci un attimo, si tratta solo di un filo, un pezzetto di carta ed un pensiero: le cose più semplici del mondo.

E quel senso di stranezza, o la vergogna che si prova immaginandosi nell’attaccare questo filo, non vale minimamente ciò che quest’azione significherà per chi la compirà e per chi la riceverà.

Da bravi scettici bisogna anche ricordare che  ricostruire la propria comunità non è responsabilità d’altri, ma che siamo noi a dovere ripartire da noi stessi e dai nostri gesti.  Da quelli più semplici. Da quelli che alle volte ci fanno sentire un po’ stupidi ed impacciati ma che alla fine ci fanno sorridere, con leggerezza.

E quindi, cosa aspettiamo?

Leghiamo la città con un filo - Piazza del Popolo - Ravenna
Leghiamo la città con un filo – Piazza del Popolo – Ravenna

One thought on “Leghiamo la città con un filo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...