“Stampare un giornale libero è un piccolo miracolo”

Il Clandestino

Continua la presentazione dei giornalisti vincitori del premio “Gruppo Dello Zuccherificio” per il giornalismo d’inchiesta. Oggi è il turno de Il Clandestino, e della sua redazione, arrivato secondo nella categoria Giovani. Questa la motivazione con la quale la giuria ha premiato la loro inchiesta “Amici strozzini”:

Un lavoro corale, quattro cronisti per amore che sfondano il tabù dell’omertà portando in superficie uno dei reati più subdoli e virulenti perché spesso perpetuato dall’estortore della “porta accanto”. Un’inchiesta condotta con linearità, chiarezza e coraggio che non ha paura di dire la verità e di mostrare a tutta la comunità il volto della violenza. Il Clandestino si dimostra ancora una volta fucina di talenti e soprattutto di persone per bene.

Ma cosa è “Il Clandestino”? E’ un gruppo di giovani e giovanissimi giornalisti, tutti di Modica, provincia di Ragusa,  che tiene in piedi da oltre cinque anni un mensile resistendo alla forza di Internet e alla proverbiale carestia di soldi. Perchè, mentre nessuno si azzarda più a far viaggiare per edicole periodici di carta e tutti puntano sulla comunicazione gratuita dei siti, questi del Clandestino vanno controcorrente e realizzano un migliaio di copie che a Modica vanno in edicola regolarmente.

E da Modica i ragazzi della redazione vogliono ringraziare e raccontare la loro esperienza con queste parole:

“Il Vostro riconoscimento è per noi un onore e un incoraggiamento;la vostra fiducia è una “boccata d’ossigeno” che ci fa ritrovare la forza e la motivazione per mandare avanti il progetto del mensile e del Festival del Giornalismo di Modica, un’iniziativa, organizzata dalla nostra associazione, che alla fine di agosto inaugurerà la sua quinta edizione. La manifestazione è nata dalla voglia di parlare del sano giornalismo, senza padroni, libero da ogni potere forte. Si tratta di un momento di confronto con piccole realtà locali e con grandi firme del panorama nazionale, un momento di crescita per chi si avvicina al mondo del giornalismo. L’iniziativa, oltre a voler essere veicolo di sensibilizzazione ad una attenta salvaguardia della libertà d’informazione, mira ad essere luogo di confronto tra varie esperienze. Tanti sono stati negli anni i ragazzi che hanno partecipato per dare una mano, divenendo poi parte integrante della redazione; tanti i lettori che sono diventati collaboratori; tanti e belli gli scambi con la rete che hanno dato nuova linfa al giornale. Stampare un giornale libero e organizzare un Festival è per noi un piccolo miracolo che si realizza mese dopo mese, anno dopo anno. Il Premio assegnatoci rappresenta una bella dimostrazione di stima e un tassello del “piccolo miracolo”. E per questo ve ne siamo immensamente grati.”

 


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...