Due proposte contro l’azzardo: work in progress

per non 3Qualche giorno fa abbiamo pubblicato due proposte contro la diffusione del gioco d’azzardo, invitando l’amministrazione del Comune di Ravenna e alcuni consiglieri di vari partiti a esprimersi sulla questione per arrivare a concretizzare in breve tempo queste idee:
• divieto di scommettere e giocare on-line tramite la wireless pubblica messa a disposizione dal Comune. Proposta lanciata dalla dott.ssa Chiara Pracucci esperta proprio di dipendenza da gioco e da tempo in prima linea contro il gioco d’azzardo.
• divieto di pubblicizzare sale da gioco o altre forme di gioco d’azzardo nelle “affissioni comunali” (divieto già inserito nei regolamenti di alcuni Comuni come Vicenza)
Abbiamo ricevuto risposte positive e propositive che riepiloghiamo qui di seguito.
Sarah Ricci (SEL), Diego Rubboli (FDS), Buonocore Davide (IDV) : “Ringraziamo il GDZ per la sensibilità dimostrata nel lavorare anche in maniera propositiva su un tema a noi molto caro, il contrasto al gioco d’azzardo. Sentita la disponibilità dell’Assessora competente a verificare le modalità di fattibilità, auspichiamo che le due proposte possano essere attuate quanto prima.”
Andrea Tarroni (PD): “Ne ho parlato con il sindaco Fabrizio Matteucci, che mi ha chiesto di approfondire la questione per adottare i giusti strumenti affinché queste siano due proposte fattibili nel Comune di Ravenna. Ho chiesto al Gruppo dello Zuccherificio un incontro, li ringrazio di cuore per avermelo concesso e ora discuteremo anche col presidente della commissione Sanità Idio Baldrati il da farsi.”
Alberto Ancarani (FI): “Posso aderire. Prima del dispositivo finale tuttavia richiederei l’inserimento della premessa “compatibilmente con le leggi nazionali in vigore””
Apprendiamo dalla stampa l’interessamento dell’assessore Cameliani per la proposta che riguarda il wi-fi pubblico: “Per quanto riguarda la proposta di imporre il blocco sulla rete wi-fi alle scommesse e ai giochi on line, verificheremo modalità e costi circa l’implementazione di un firewall (sistema di sicurezza, ndr) che non consenta l’accesso a tali siti”
Per quanto riguarda la proposta di vietare la pubblicizzazione di sale da gioco o attività similari mediante affissioni, invece, l’Amministrazione comunale si riserva di “valutarne l’applicabilità sotto il profilo giuridico.” Noi ripubblichiamo il link al regolamento votato dal Comune di Vicenza come spunto legislativo: Due proposte contro l’azzardo: work in progress
In data 13 gennaio abbiamo incontrato i consiglieri comunali Idio Baldrati e Andrea Tarroni per confrontarci sull’odg, basato sulle nostre proposte, da presentare in consiglio comunale potenzialmente tra il 19 e il 26 gennaio, settimana durante la quale molti comuni italiani scenderanno in piazza con banchetti ed iniziative per sensibilizzare i cittadini sui rischi derivanti dalla diffusione del gioco d’azzardo.
Siamo soddisfatti del dibattito che si è acceso e della disponibilità di tutti a portare avanti queste proposte che, se rese attive, potranno essere un primo segnale concreto e lungimirante, replicabile da altre amministrazioni locali.

Gruppo dello Zuccherificio


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...