Presentata l’ottava edizione del Grido della Farfalla

Il Grido della Farfalla, il festival dell’informazione libera che da 8 anni il Gruppo Dello Zuccherificio organizza in collaborazione con l’Assessorato alle politiche giovanili del Comune di Ravenna, torna in città dal 15 al 18 settembre.
L’edizione 2016 si svolgerà, come di consueto, in Piazza Unità d’Italia con un’incursione in Darsena per la serata del 17 settembre.
L’apertura del festival è dedicata all’informazione e alla formazione con due appuntamenti. Giovedì 15 settembre, per il terzo anno consecutivo, Marco Boschini e la Scuola di AltrAmministrazione propongono una giornata di studi sulla partecipazione e le cooperative di comunità. A seguire, venerdì 16 Cristina da Rold, giornalista freelance, condurrà il workshop gratuito dal titolo “Scienza e salute: tra informazione e disinformazione”. Il workshop è patrocinato dall’Ordine dei giornalisti e rilascia crediti per la formazione continua.
Alle 21,00 apertura ufficiale della manifestazione con “La realtà è più avanti – viaggio nell’Italia che cambia” a cura di Daniel Tarozzi e Stefano Fucili, spettacolo teatrale che racconta un paese lontano dai riflettori dei mass media che già oggi sta costruendo un altro modo di vivere, lavorare, creare relazioni ed economia, per un futuro possibile e sostenibile.
Nel corso del weekend si alterneranno conferenze, spettacoli teatrali, burattini e concerti nella consueta location di piazza dell’Unità d’Italia, oltre alla premiazione del 5° premio “Gruppo dello Zuccherificio” per il giornalismo di inchiesta presieduto da Loris Mazzetti.
Tra le novità di quest’anno l’appuntamento del sabato sera in Darsena con il cinema solare itinerante e la proiezione su camion di un documentario con il gruppo Cinema du Desert, un progetto eccezionale che da cinque anni porta il cinema nei villaggi più isolati del mondo, dall’Africa alla Siberia fino in Mongolia. Spazio alla musica con i concerti degli Armesqual e dei Childwood.
Il Grido della Farfalla 2016 ospiterà due appuntamenti che rientrano nel progetto Ravenna Città Europea dello Sport: la prima teatrale di “Santa Europa Defensora”, spettacolo di Iacopo Gardelli, interpretato da Lorenzo Carpinelli e realizzato grazie al contributo di Ravenna Teatro e il Gruppo dello Zuccherificio. Debutto al Vulkano di San Bartolo il 13 settembre alle ore 19:00 e repliche fino a domenica 18 settembre. Il secondo appuntamento è realizzato in collaborazione con Nevio Galeati e GialloLuna NeroNotte, il festival della letteratura noir che si terrà a Ravenna a fine ottobre. I “giallolunisti” presenteranno in anteprima l’edizione 2016 della manifestazione insieme a Gian Luca Campagna, autore di “Finis Terrae” (Oltre Edizioni), il suo ultimo romanzo che tratta temi come calcioscommesse, ecomafia, prostituzione e mala politica.
Da segnalare sabato mattina alle 10.30 c/o il Caffè Letterario di Via Diaz, l’incontro dedicato a Per non morire di gioco d’azzardo con la psicologa Chiara Pracucci e Fabio Pellerano, educatore presso il Servizio per le Dipendenze della Sanità pubblica di Torino.
Tra le collaborazioni di questa edizione: Ravenna&Dintorni, Left, Gialloluna Neronotte, Settimana del Buon vivere, circolo Arci Dock61 e Villaggio Globale

Clicca qui per consultare il programma completo.


One thought on “Presentata l’ottava edizione del Grido della Farfalla

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...