Grido 2016

8° Festival dell’informazione libera

Nb. In caso di pioggia gli eventi previsti in Piazza Unità d’Italia si svolgeranno c/o Sala D’Attorre di Casa Melandri (Via Ponte Marino, 2 a Ravenna)

(Scarica il programma del grido 2016 in PDF!)

Giovedì 15 settembre

Scuola di AltRa Amministrazione

Dalle 9 alle 16.00 c/o la Sala Mandiaye N’Diaye del Teatro Rasi in Via di Roma, 39 a Ravenna,

Le cooperative di comunità. Giornata di formazione dedicata alla partecipazione, strumento che, in questo momento di crisi economica, in Italia sta diventando un’opportunità concreta nel tentativo di consentire alla cittadinanza di attivare forme di economia sostenibile, di mutuo soccorso, di integrazione sociale. In collaborazione con l’Ass. Comuni virtuosi

Costo giornata formativa e pranzo 25€. Prenotazione necessaria. Durata 6 h. Limite 50 posti.

Venerdì 16 settembre

Scienza e Salute tra informazione e disinformazione

Dalle 9 alle 16.00 c/o Palazzo Comunale, via Garatoni 1

Corso e laboratorio giornalistico sull’informazione e la disinformazione scientifica tenuto da Cristina da Rold, giornalista freelance, collaboratrice nell’ambito comunicazione/social media per l’Ufficio Italiano dell’Organizzazione Mondiale della Sanità e membro di datajournalism.it

Il corso è patrocinato dall’ordine dei giornalisti e rilascia crediti per la formazione continua.

Gratuito e aperto a tutti previa prenotazione.

Dal Confine

ore 18,30 Biblioteca Classense – Primo Chiostro, Via Baccarini, 3

Inaugurazione della mostra “Dal confine. Tra Siria e Turchia nei reportage del fotografo Giulio Magnifico”. Visita guidata e incontro con l’autore.

Il birrificio in piazza

ore 20.30. Piazza Unità d’Italia

Degustazione dei prodotti del Birrificio “Vecchia Orsa” a cura di Villaggio Globale.

La realtà è più avanti. Viaggio nell’Italia che cambia!

ore 21 Piazza Unità d’Italia

Spettacolo teatrale di e con Daniel Tarozzi (giornalista e scrittore) e Stefano Fucili (cantautore e musicista). Finalmente a Ravenna lo spettacolo che racconta l’Italia che cambia: realtà incredibili e meravigliose, dall’imprenditore al giovane decrescente, dall’attivista al contadino, dalla casalinga al manager, dall’ecologista allo scollocato, dai movimenti di difesa del territorio ai gruppi di acquisto solidale.

Il birrificio in piazza

ore 22.30. Piazza Unità d’Italia

Degustazione dei prodotti del Birrificio “Vecchia Orsa” a cura di Villaggio Globale.

Armesqual in concerto

ore 23 Piazza Unità d’Italia

“Armesqual” in dialetto romagnolo significa mescolare e la musica di questo gruppo si posiziona a metà via tra Africa ed Italia, mescolando lo swing il soul il funk il reggae il dub. Con Franky Wode, cantante e percussionista, e Manu (Rumori Molesti e Radìs).

Sabato 17 settembre

Per non morire di gioco d’azzardo

Ore 10.30 Caffè Letterario, Via Diaz

In collaborazione con Teatro delle Albe e Ravenna Cinema, con il sostegno dell’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Ravenna.

Mattinata dedicata al gioco d’azzardo con Fabio Pellerano autore di “Azzardopatia. Smettere di giocare d’azzardo” (Ed. Amrita) e Chiara Pracucci “Ludocrazia – un lessico dell’azzardo di massa” (O Barra O Edizioni).

La tradizione dei burattini

ore 17 Piazza Unità d’Italia

Le Maschere e i lazzi della Commedia dell’Arte. Per adulti e bambini, uno spettacolo inedito di burattini di Massimiliano Venturi.

Il lato “Noir” del Grido 2016

ore 19 Piazza Unità d’Italia

Anteprima del festival GialloLuna NeroNotte. Nevio Galeati presenta Gian Luca Campagna, autore di “Finis Terrae” (Oltre Edizioni). Incontro sul noir attraverso ecomafia, prostituzione, mala politica, calcioscommesse. In collaborazione con Ravenna Città Europea dello Sport 2016, progetto Terzo Tempo.

Cinema du Desert, il cinema solare itinerante

ore 21.00 Dock61, Via Magazzini Posteriori, 61 – di fronte all’Almagià

“Usiamo il potere delle immagini per creare un ponte tra culture differenti, sviluppando progetti sociali ed eco-sostenibili usando oltre a competenze specifiche anche la creatività sul campo durante le nostre spedizioni via terra.”. Cinema all’aperto con Davide Bortot e Francesca Truzzi.

Childwood in concerto

ore 23.00 Dock61, Via Magazzini Posteriori, 61 – di fronte all’Almagià

Trio acustico nato nel Marzo 2015.Francia alla voce,Ale al piano e Andre alla chitarra.

Domenica 18 settembre

Stati generali del giornalismo d’inchiesta. Premiazione.

ore 19: consegna del Premio «Gruppo dello zuccherificio» per il giornalismo d’inchiesta 2015

presente la giuria ed i premiati.

I giurati: Loris Mazzetti (Capostruttura Rai3), Amalia De Simone (giornalista Corriere Della Sera, direttrice Radio Siani), Pietro Raitano (Direttore AltrEconomia)

Carla Baroncelli (Giornalista Tg2), Maurizio Torrealta (direttore scuola di giornalismo “Lelio e Lisli Basso” di Roma), Giovanni Tizian (Giornalista L’Espresso), Corradino Mineo (direttore Left).

Fuori Grido

Santa Europa Defensora

Spettacolo teatrale a cura di Jacopo Gardelli e Lorenzo Carpinelli.

Dal 13 al 18 settembre c/o Vukano di San Bartolo

Orari martedì e venerdì ore 19, mercoledì e giovedì ore 21, sabato e domenica ore 17

La vita di un centometrista e quella di un migrante. La vita di un agonista, del mondo occidentale e della sua schizofrenia, e la vita di un migrante, di un mondo sommerso e della sua corsa verso la meta: un’esistenza diversa in Europa.

In collaborazione con Ravenna Teatro/Teatro delle Albe. Progetto Terzo Tempo.

Per info e prenotazioni tel. 333 7605760, da lunedì a venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18 mail organizzazione@ravennateatro.com

Dal Confine

Tra Siria e Turchia nelle fotografie di Giulio Magnifico.

Dal 16 settembre all’8 ottobre c/o la Biblioteca Classense.

Stampe e allestimento a cura di Davide Baldrati e Giorgio Zattini.

Il Drago non si droga

Lo scrittore Walter Lazzarin incontra i lettori durante il Grido della Farfalla. In Piazza Unità d’Italia e al Dock61, prima, durante e dopo gli eventi del festival.

Invasioni Poetiche

Parole e poesie appese al vento per bonificare i luoghi da rivivere. Durante  il Grido della Farfalla in Piazza Unità d’Italia.