Grido 2013

5° Festival dell’informazione libera

(Tutti gli incontri si svolgeranno in Piazza San Francesco)

Giovedì 16 maggio

21.00

Educazione: chi e come, ma soprattutto perché

Mila Spicola, curatrice del blog ‘La ricreazione non aspetta’ su L’Unità, fondatrice e presidente dell’associazione nazionale ‘Donne Invisibili’, autrice del libro “La scuola s’è rotta”, collabora con diverse riviste tra cui Micromega.

Girolamo De Michele, romanziere, redattore dell’e-magazine Carmilla e autore del saggio “La scuola è di tutti. Ripensarla, costruirla, difenderla”.

Venerdì 17 maggio

17.00

Educazione e partecipazione contro le discriminazioni

Arcigay presenterà un progetto svolto nelle scuole sui temi bullismo e discriminazioni e condurrà un esperimento di partecipazione portando a sviluppare idee di prevenzione.

19.00

Scopriamo le carte del gioco d’azzardo

Maurizio Fiasco, sociologo, consulente della Consulta Nazionale Antiusura, esperto in dipendenze patologiche.

21.00

Democrazia: l’importante è partecipare

Gianfranco Pasquino, politologo e docente universitario, autore di decine di saggi, tra i quali “Le parole della politica”, “Politica è…” e “Finale di partita. Tramonto di una Repubblica”.

Luca De Biase, giornalista, direttore scientifico di ‘Digital Accademia’, caporedattore de Il Sole24Ore, fondatore di ‘Nova24’ e presidente della ‘Fondazione Ahref’. Docente all’Università IULM di Milano, autore di “Cambiare pagina” ed “Economia della felicità”.

Sabato 18 maggio

17.00

Informarsi ed informare come strada per il riscatto

Fuori Binario, il ‘Giornale di Strada dei Senza Dimora’ di Firenze, autogestito e autofinanziato, un ‘giornale di strada, fatto, scritto e distribuito dalle persone che vivono il disagio sulla propria pelle o che ad esso sono molto vicino’.

Avvocato di Strada, organizzazione di volontariato che si propone di offrire, tra le altre cose, tutela legale gratuita alle persone senza dimora.

19.00

Rassegnati a 20 anni: la chimera del lavoro per i giovani

Walter Passerini, giornalista, ideatore e direttore di ‘Corriere Lavoro’, primo settimanale di un grande quotidiano dedicato al lavoro. Curatore per La Stampa dell’inserto ‘Tuttolavoro’, autore e conduttore di trasmissioni radiofoniche e televisive. Autore, con Ignazio Marino, del libro “Senza pensioni”.

21.00

Ripudiare la violenza di genere

Introdurrà la serata un reading poetico a cura della compagnia Le Rivoluzionarie.

Nadia Somma, giornalista ravennate, condivide con Mario De Maglie un blog su Il Fatto Quotidiano. Dal 2005 è presidente dell’associazione ‘Demetra – Donne in aiuto’ di Lugo.

Diva Ponti, coordinatrice dell’associazione di promozione sociale ‘Liberedonne’, che ha lo scopo di  gestire la Casa delle Donne di recente aperta a Ravenna.

Alessandra Bagnara, vice comandante della Polizia Municipale di Ravenna e presidente del centro antiviolenza ‘Linea Rosa’ di Ravenna.

Domenica 19 maggio

17.00

La guerra raccontata in TV

Claudio Lanconelli, fotografo, membro fondatore dell’associazione fotografica ravennate ‘Argentica’, ideatore dell’installazione.

Marta Gatti, giornalista, collabora con la redazione di Radio Popolare a Milano, si occupa tra le altre cose di guerre dimenticate nel continente africano.

Fulvio Di Giuseppe, laureato ad Urbino con una tesi sui media ed il racconto di guerra, è giornalista e lavora presso la redazione di Bari de La Repubblica.

17.00

Combattere la mafia: questione di coraggio?

David Oddone, giornalista professionista, dal 2006 lavora a San Marino. Ha lavorato per La Voce di Romagna e Il Messaggero. Oggi lavora per L’informazione di San Marino.

Gaetano Alessi, Vincitore nel 2011 del Premio nazionale di Giornalismo ‘Giuseppe Fava’. Nel 2003 fonda il giornale “Ad Est” con il quale conduce campagne sociali e si schiera senza compromessi contro il potere della famiglia Cuffaro. Autore del libro “Le Eredità di Vittoria Giunti”.

21.00

Premio  per il giornalismo d’inchiesta Gruppo Dello Zuccherificio

Saranno presenti i vincitori dell’edizione 2013 del premio e la giuria che ha selezionato le inchieste vincitrici. Parteciperanno all’incontro anche i giurati Loris Mazzetti, Carla Baroncelli e Gaetano Alessi.

EVENTI COLLATERALI & INSTALLAZIONI

Con l’idea di voler coinvolgere la città ed i cittadini su più livelli, all’interno della 5° edizione Grido Della Farfalla ospiterà al suo interno una serie di installazioni ed eventi paralleli.

Non è amore, videoproiezione contro la violenza sulle donne.

Leghiamo la Città con un filo, progetto di installazione urbana partecipata in Piazza Del Popolo.

Televisioni di una guerra, mostra/installazione fotografica sulla percezione della guerra attraverso la TV.

Passi interrotti, scarpe in piazza per dire basta alla violenza di genere.