Cultura contro la mafia con Donato Ungaro e il Teatro delle Albe!

A partire da domenica 19 maggio sarà in scena al teatro Rasi lo spettacolo  Saluti da Brescello con Luigi Dadina e Gianni Parmiani. Insieme a Ravenna Teatro e alle numerose realtà che si occupano di antimafia sul nostro territorio, abbiamo colto l’occasione per parlare di cultura e informazione su questo tema e sulle difficoltà che … More Cultura contro la mafia con Donato Ungaro e il Teatro delle Albe!

Per non morire di gioco d’azzardo al Caffè Letterario

Sabato 17 settembre alle 10,30 c/o il Caffè Letterario di Via Diaz a Ravenna, il Gruppo dello zuccherificio organizza all’interno del Grido della Farfalla un nuovo appuntamento della rassegna “Per non morire di gioco d’azzardo”, un approfondimento sul gioco d’azzardo e le sue ripercussioni sulla società. Ancora insieme a Ravenna Cinema e Teatro delle Albe per … More Per non morire di gioco d’azzardo al Caffè Letterario

La Scuola di AltRa Amministrazione e le cooperative di comunità al Grido della farfalla 2016

La Scuola di AltRa Amministrazione e l’Associazione nazionale dei Comuni Virtuosi tornano al Grido della Farfalla con un nuovo e interessante corso dedicato agli amministratori italiani. Giovedì 15 settembre c/o la Sala Mandiaye N’Diaye del Teatro Rasi in Via di Roma, 39 a Ravenna, a partire dalle 9.00 si parlerà di buone pratiche applicate, partecipazione e cooperative di comunità. … More La Scuola di AltRa Amministrazione e le cooperative di comunità al Grido della farfalla 2016

Santa Europa Defensora a Vulkano: un monologo per raccontare in modo diverso la vita dei migranti

Il Grido della Farfalla 2016 affronterà il tema dell’immigrazione con “Santa Europa Defensora”, spettacolo di Iacopo Gardelli, interpretato da Lorenzo Carpinelli e realizzato grazie alla collaborazione di Ravenna Teatro e il Gruppo dello Zuccherificio (debutto a Vulkano il 13 settembre alle ore 19:00). LO SPETTACOLO La vita di un centometrista e quella di un migrante. … More Santa Europa Defensora a Vulkano: un monologo per raccontare in modo diverso la vita dei migranti